Tag Archives: Pasticceria secca

Biscotti di hallowen alla cannella

250 g di farina 00
130 g di burro morbido
2 tuorli
100 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di cannella
q.b. marmellata e nutella
q.b. zucchero a velo vanigliato

Preparazione: impastare tutti gli ingredienti (tranne la marmellata e lo zucchero a velo) a mano o in planetaria, coprire con pellicola la frolla ottenuta e riporre in frigo per una mezz’oretta. Infarinare il piano di lavoro e stendere la frolla col mattarello. Coppare con le formine di hallowen, forando la metà dei ritagli. Disporre sulla placca, foderata di carta forno, e infornare in preriscaldato ventilato a 170° per 10 minuti circa. Una volta cotti e freddi farcirli con la marmellata o la nutella, coprire con la metà forata ed infine spolverizzarli con lo zucchero a velo.

Croccante alle mandorle

300 g di mandorle a filetti (o intere se preferite)
300 g di zucchero semolato
Il succo di ½ limone (circa 25 ml)
2 cucchiai d’acqua
½  cucchiaino di miele

Preparazione: tostare in forno caldo le mandorle. Versare l’acqua, il limone, il miele e lo zucchero in una casseruola e far sciogliere a fiamma media lo zucchero. Poco prima che il caramello prenda troppo colore (circa 130 gradi) aggiungere le mandorle e mescolare per bene. Lasciar imbrunire il caramello (circa 170 gradi) quindi versare, il composto ottenuto, su un piano di marmo (o su della carta forno) e appiattire con una spatola. Attendere che si raffreddi quindi tagliarlo a quadrotti o a rombi. Prima di servire sistemare nei pirottini di carta.

Fave dei morti

Fave dei morti

300 g di mandorle (a vostra scelta se pelate o no)
150 g farina 00
250 g zucchero a velo vanigliato
Scorza di 1 limone bio
1 uovo grande (o due piccole)
30 g di burro

Preparazione: tostare in forno le mandorle per una decina di minuti quindi tritarle finemente. Porre la farina di mandorle in una terrina insieme alla farina 00, allo zucchero a velo e al burro fuso. Aggiungere le uova battute a forchetta, la scorza grattugiata di limone ed amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto. Formare dei lunghi cilindri di impasto, tagliarli a pezzetti (come per gli gnocchi di patate) quindi formare delle palline, schiacciarle leggermente (o darle la forma che si preferisce) e disporle sulla placca foderata di carta forno. Infornare a 180° (statico) per circa 20 minuti fino a completa doratura. Ne ho riempito due placche.

A piacere potete aggiungere all’impasto un cucchiaio di grappa, di rum o di anice. E se li preferite più croccanti eliminate il burro e usate il forno ventilato a 160°. Sempre a piacere spolverizzare di zucchero a velo.