Delizie salate

Mezzelune con zucchine, prosciutto e formaggio

Mezzelune con zucchine, prosciutto e formaggio

Per la brisée:
250 g di farina 00
125 g di burro freddo
q.b. acqua fredda
1 pz di sale
Preparazione: disporre la farina, a fontana, sul piano di lavoro, mettere al centro il burro, il sale ed iniziare a lavorare con le dita. Aggiungere acqua, poco per volta, quanto basta per ottenere un bel panetto compatto. Avvolgere nella pellicola e riporre in frigo per una mezz’oretta.

Per il ripieno:
3 zucchine
1 cipolla
100 g di prosciutto in dadini
100 g di formaggio a pasta molle (quello che preferite)
q.b. olio evo
q.b. sale
q.b. pepe
1 uovo per spennellare
Preparazione: in un’ampia padella scaldare alcuni cucchiai d’olio evo e far rosolare dolcemente la cipolla, precedentemente tritata finemente. Aggiungere le zucchine a dadini, salare e far cuocere a fiamma vivace per 8-10 minuti. Quasi a fine cottura unire il prosciutto e un giro di pepe.

Stendere sottilmente la brisée e coppare dei cerchi del diametro di circa 11 cm. Riempire il centro di ognuno con il preparato, richiudere a mezza luna e sigillare il bordo con la punta di una forchetta. Disporre i fagottini sulla placca, foderata di carta forno (ne ho riempito 1 placca e ½ 12-15), spennellarli con l’uovo battuto ed infornarli in preriscaldato ventilato a 170° per circa 15 minuti.

Annunci

Risotto alla milanese con salsiccia luganega

risotto alla milanese con salsiccia luganega

350 g di riso per risotti
1 litro e mezzo di brodo di carne
20 g di midollo di bue (a piacere)
60 g di parmigiano grattugiato
1 cipolla
1 bicchiere di vino bianco secco
1 noce di burro (circa 50 g)
q.b. olio evo
q.b. sale
1 pz di zafferano in pistilli (o 2 bustine in polvere)
500 g di salsiccia luganega

Preparazione: preparare il brodo con carne di manzo, cipolla, carota, sedano e alloro. Una volta pronto eliminare la carne, gli odori, scioglierci dentro lo zafferano e salare. In una casseruola far rosolare la cipolla, precedentemente tagliata finemente, con metà del burro, il midollo (a piacere) e due cucchiai d’olio evo. Aggiungere il riso, farlo tostare per bene quindi bagnarlo col vino bianco. Una volta sfumato il vino si può procedere ad aggiungere pian piano mestoli di brodo fino ad ultimare la cottura. A fuoco spento mantecare con burro e parmigiano. Accompagnare il risotto con della salsiccia grigliata.
Dose per 4-5 persone.

Ravioli alla zucca

Ravioli di zucca

Per 35 ravioli:

Per la pasta:
200 g di farina
2 uova
1 pz di sale
1 cucchiaio d’acqua

Per la farcia:
400 g di zucca (cotta al forno, al microonde o al vapore)
50 g di amaretti secchi sbriciolati
100 g di parmigiano grattugiato
1 cucchiaio di mostarda di pere
1 cucchiaio olio evo
q.b. sale
q.b. pepe
q.b. noce moscata

Per il condimento:
100 g di burro
10 foglie di salvia
q.b. parmigiano grattugiato

Preparazione: la prima cosa da preparare sarà la pasta: se avete l’impastatrice mettete dentro tutti gli ingredienti e lasciate lavorare per una decina di minuti. L’impasto dovrà risultare bello compatto ed elastico. Se lavorate a mano formate la classica fontana con la farina, mettete al centro le uova, il sale, l’acqua e, con le dita, iniziate a raccogliere pian, piano la farina dai bordi e procedere fino ad ottenere un unico impasto che dovrà essere lavorato a lungo e con energia. Ora avvolgere la pasta ottenuta nella pellicola trasparente e lasciar riposare almeno per un’oretta affinché la maglia glutinica si distenda e vi permetta di stenderla agevolmente. Nel frattempo pulire la zucca, tagliarla a quadrotti e cuocerla al microonde (senza aggiunta di acqua) per una decina di minuti (si può cuocere anche al vapore o al forno). Schiacciare la zucca cotta con la forchetta, aggiungere il sale, la noce moscata, gli amaretti tritati, la mostarda, l’olio, il pepe, il parmigiano ed amalgamare per bene il tutto.

Con l’ausilio della sfogliatrice (o utilizzando il mattarello), preparare delle sfoglie sottili (io mi fermo al nr 3) e con un cucchiaino o una saccapoche fare dei mucchietti di farcia sulla pasta tagliata della forma da voi desiderata quindi richiuderla avendo cura di far fuoriuscire tutta l’aria. Cuocerli in abbondante acqua, leggermente salata, per cinque minuti al massimo.

In un ampia padella far sciogliere il burro e rosolare le foglie di salvia. Scolare i ravioli e farli insaporire nel burro (aggiungere mezza tazzina di acqua di cottura) e salvia quindi spolverizzare di parmigiano. Servire caldi.