Tag Archives: Torte

Torta Saint Honoré

Per il pan di spagna:
250 g di uova intere (a temperatura ambiente)
175 g di zucchero
150 g di farina 00
50 g di farina di cocco
1 baccello di vaniglia
Preparazione: montare (in planetaria o col frullino elettrico) a spuma chiara le uova e aggiungere la vaniglia. Spegnere la macchina ed inserire le polveri setacciate girando con un cucchiaio dal basso verso l’alto avendo cura di non smontare la massa. Versare il composto in una teglia da 24-25cm di diametro, precedentemente imburrata e infarinata, ed infornare in preriscaldato statico a 180° per 30 minuti.

Per la crema pasticcera:
500 ml di latte
3 tuorli
5 cucchiai scarsi di zucchero
40 g di farina (o maizena)
Scorza di 1 limone bio
q.b. vaniglia (mezza bacca)
Preparazione: scaldare il latte con la scorza di limone e la vaniglia. Intanto con una frusta mischiare le uova con lo zucchero e la vaniglia poi inserire la farina (o la maizena) ed unirla ai tuorli amalgamando con cura. Prendere un po’ del latte tiepido e aggiungerlo a questo composto per sciogliere gli ingredienti. Ora aggiungerli al resto del latte (ricordatevi di eliminare dal latte la scorza di limone e il baccello di vaniglia) e, a fiamma dolce,  girare con la frusta finché la crema si rapprende. Lasciar raffreddare con pellicola a contatto.

Per la bagna:
100 ml di acqua
150 g di zucchero semolato
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (si può sostituire con altri aromi a piacere)
Preparazione: versare l’acqua in un pentolino, aggiungere lo zucchero, la vaniglia e far sobbollire per qualche minuto a fiamma dolce.

Inoltre occorrono:
q.b. bignè (ricetta presente sul blog)
100 g di cioccolato fondente
500 ml di panna fresca da montare
q.b. granella di nocciola

Come assemblare il dolce:

Con gli ingredienti sopra indicati preparare la crema chantilly con:
300 g di crema pasticcera
200 ml di panna liquida
2 cucchiai rasi di zucchero a velo vanigliato
Preparazione:  montare la panna, con due cucchiai rasi di zucchero a velo vanigliato, ed inserirla pian piano e delicatamente nella crema pasticcera fino ad ottenere una massa liscia e uniforme.

Per la chantilly al cioccolato:
100 g di cioccolato fondente
200 g di crema pasticcera
100 ml di panna
Preparazione: sciogliere il cioccolato fondente ed unirlo alla crema pasticcera, aggiungere poi la panna montata.

Dividere il pan di spagna in due dischi uguali. Inumidire con la bagna, farcire l’interno con la chantilly e spatolare anche tutto l’esterno, sui bordi e in superficie. Con la sacca poche, munita di bocchetta Saint Honorè, decorare la superficie con gli spuntoni alternando chantilly alla vaniglia con chantilly al cioccolato. Infine riempire i bignè (io li ho lucidati con la gelatina ma potete farlo col caramello) con la chantilly rimasta e disporli nella circonferenza intervallandoli con dei ciuffi di panna. Concludere poi con della granella di nocciola a decorare i bordi.

Tenerella con mele e gocce di cioccolato

200 g di farina 00
30 g di fecola
160 g di zucchero semolato
2 uova
1 bustina di lievito
50 ml di olio di mais
150 ml di latte
3 mele granny smith
scorza e succo di 1 arancia bio
1 cucchiaino di estratto di vaniglia

100 g di gocce di cioccolato

Preparazione: in una terrina porre tutti gli ingredienti secchi (farina, fecola, lievito e zucchero) e mischiare bene con un cucchiaio. In un boccale versare il latte, la scorza grattugiata e il succo d’arancia, le uova, l’olio, la vaniglia e battere tutto con una forchetta . Ora versare, pian piano, gli ingredienti liquidi su quelli secchi, aggiungere 1 mela tagliata a piccoli cubetti , le gocce di cioccolato ed amalgamare bene con un cucchiaio. Foderare di carta forno una teglia da 21-22 cm di diametro e versarci dentro il composto, disporre su tutta la superficie delle sottili fettine di mela quindi infornare in preriscaldato statico a 180° per 35 minuti.

Ciambella con carote e marzapane

250 g di farina 00
50 g di fecola di patate
180 g di zucchero semolato
150 ml di latte
200 g di carote (spellate e lessate)
100 ml di olio di mais
2 uova
250 g di pasta di mandorle
1 bustina di lievito
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Scorza grattugiata di 1 limone bio

Per la pasta di mandorle:
250 g di farina di mandorle
250 g di zucchero semolato
120 ml di acqua
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
3 mandorle amare
scorza grattugiata di 1 limone bio
2 cucchiai di liquore strega
1 cucchiaino di acqua di fiori d’arancio
Preparazione: versare l’acqua in tegamino, aggiungere lo zucchero, il liquore e il fior d’arancio. Portare ad ebollizione e lasciar sciroppare a circa 120 °C (prendetene un po’ in un cucchiaino bagnatevi con acqua fredda il pollice e l’indice, prendete un po’ di sciroppo e capirete che è pronto se fa un filo). A questo punto, togliere dal fuoco, versare dentro la vaniglia, la scorza e la farina di mandorle. Girare con un cucchiaio di legno e lasciar stiepidire. Versare il composto sul piano di lavoro e lavorarlo con le mani.

Preparazione della ciambella: inserire tutti gli ingredienti nel robot e frullare alla massima velocità fino ad ottenere un impasto liscio e senza grumi. Ungere uno stampo da ciambella da 26 cm di diametro, versarci dentro il composto ed infornare in preriscaldato statico a 180° per 40 minuti (fare la prova stecchino prima di spegnere).