Tag Archives: Dolci

Crostata golosa senza zucchero

300 g di farina 00
150 g di maltitolo (zucchero per diabetici)
175 g di burro morbido
2 uova
1/2 bustina di lievito
1 baccello di vaniglia
q.b. crema di nocciole senza zucchero

Preparazione: montare burro e maltitolo, aggiungere un uovo alla volta e continuare a montare. Unire la vaniglia ed infine farina e lievito setacciati. Trasferire il composto (lasciarne un po’ per le strisce decorative) in una teglia da 22 cm di diametro, foderata di carta forno e livellarla con le dita infarinate. Farcire la superficie con la crema di nocciole, decorare con losanghe di frolla ed infornare in preriscaldato ventilato a 170° per 20- 25 minuti.

Torta con chantilly al cioccolato e ciliegie sciroppate

Per il pds:
150 g di farina 00
50 g di fecola
175 g di zucchero semolato
5 uova medie a temperatura ambiente
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
scorza grattugiata di 1 limone
Preparazione: montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere una massa chiara e gonfia d’aria. Quasi al termine dell’operazione inserire scorza e vaniglia. Setacciare le polveri ed inserirle, delicatamente ma con decisione, nella massa, girando con un cucchiaio dal basso verso l’alto. Imburrare ed infarinare una teglia (Ho utilizzato una teglia da 24×24) versarci dentro il composto ed infornare in preriscaldato ventilato a 160° per 20 minuti o a 180° in statico per 35 minuti.

Per la bagna:
100 ml di acqua
150 g di zucchero semolato
50 ml di marashino
Preparazione: versare l’acqua in un pentolino, aggiungere lo zucchero e portare ad ebollizione. Far sciroppare  a fuoco lento per qualche minuto prima di spegnere. Lasciar raffreddare poi aggiungere il marashino e mescolare per bene.

Per la crema pasticcera:
500 ml di latte
3 tuorli
5 cucchiai scarsi di zucchero
40 g di farina (o maizena)
100 g di cioccolato fondente
1 baccello di vaniglia
Preparazione: scaldare il latte con la vaniglia e la scorza grattugiata del limone. Intanto con una frusta mischiare le uova con lo zucchero poi inserire la farina (o maizena) ed unirla ai tuorli amalgamando con cura. Prendere un po’ del latte tiepido e aggiungerlo a questo composto per sciogliere bene gli ingredienti. Ora aggiungerli al resto del latte e con la frustra girare finché la crema si rapprende. Spegnere, aggiungere il cioccolato tritato finemente e mescolare finchè non si sarà sciolto completamente. Filtrare la crema, coprire con pellicola a contatto e lasciar raffreddare, prima a temperatura ambiente poi in frigo.

Inoltre occorre:
150 ml di panna fresca da montare
1 cucchiaio di zucchero a velo vanigliato
q.b. ciliegie sciroppate

Dividere il pds in due metà, spennellare abbondantemente sotto e sopra con la bagna quindi farcire con 300 g circa di crema pasticcera. Aggiungere infine dei pezzetti di ciliegie sciroppate . Montare la panna con lo zucchero a velo ed inserirla nei 200 g  di crema pasticcera avanzata.  Decorare l’esterno della torta con dei ciuffetti di chantilly al cioccolato e con delle ciliegie sciroppate.

Taralli Pasquali glassati (non bolliti)

400 g farina 00
160 g zucchero semolato
150 g burro
3 uova medie
8 g di ammoniaca per dolci (o 1 cucchiaino di lievito per dolci)
1 cucchiaio di liquore strega
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o quella che avete a disposizione)
Scorza grattugiata di 1 limone bio
1 pz di sale

Preparazione: lavorare il burro con lo zucchero, aggiungere uova e farina poco per volta ed amalgamare (io uso la planetaria munita di foglia, ma va bene anche un cucchiaio). Unire il liquore, la scorza, l’ammoniaca, la vaniglia e il pz di sale. Una volta ottenuto un bel panetto liscio, avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare in frigo per 30 minuti.

Per la glassa:
2 albumi (nei market trovate quelli già pastorizzati)
350 g di zucchero a velo vanigliato
4 gocce di limone
Preparazione della glassa: montare l’albume e, non appena formerà la schiuma, iniziare ad inserire lo zucchero a velo, un cucchiaio alla volta. Si otterrà una cremina densa.

A questo punto staccare dei pezzetti di impasto (potete pesarli ma io non l’ho fatto, infatti non ce n’è uno uguale all’altro) formare dei cilindri spessi un po’ meno di un mignolo e lunghi circa 10 cm. Unire le estremità accavallandole l’una sull’altra e disporre i taralli formati sulla placca foderata di carta forno. Infornare in preriscaldato statico a 180° per 15 minuti circa, fino ad ottenere una bella colorazione dorata. Ne ho riempito 3 placche, circa 40 pezzi. Una volta freddi tuffarli nella glassa e metterli a sgocciolare e ad asciugare per tutta la notte. Potete decorare i taralli con palline colorate.