Crostate

Crostata all’arancia con crema e frutta

Crostata all’arancia con crema e frutta

500 g di farina
300 g di burro
4 tuorli
200 g di zucchero
q.b. scorza d’arancia grattugiata
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
q.b. crema pasticcera (profumata  all’arancia)
q.b. frutta mista
q.b. gelatina neutra

Per la crema pasticcera:
500 ml di latte
3 tuorli
5 cucchiai scarsi di zucchero
40 g di farina (o maizena)
Scorza grattugiata di 1 arancia bio
q.b. vaniglia (mezza bacca)

Preparazione per la crema pasticcera: scaldare il latte con la scorza di 1 arancia. Intanto con una frusta mischiare le uova con lo zucchero e la vaniglia poi inserire la farina (o la maizena) ed amalgamare con cura. Prendere un po’ del latte tiepido e aggiungerlo a questo composto per sciogliere bene gli ingredienti. Ora aggiungerli al resto del latte, riportare sul fuoco e con la frustra girare finché la crema si rapprende. Lasciar raffreddare con pellicola a contatto.

Inoltre occorrono:
q.b. frutta a piacere
q.b. gelatina neutra (tortagel)

Preparazione: montare burro e zucchero, aggiungere un uovo alla volta e continuare a montare. Unire gli aromi ed infine la farina setacciata. Avvolgere in pellicola e mettere a riposare un’oretta in frigo. Sistemare (aiutandosi con le dita infarinate) la frolla in una teglia furba (28 x 28 cm di diametro) ed infornare in preriscaldato ventilato a 170° per 15 minuti. Una volta raffreddata la base, farcire la superficie con la crema pasticcera, decorare con la frutta ed infine spennellare con la gelatina neutra.

Annunci

Cestinetti al cacao con crema di ricotta e gocce di cioccolato

Cestinetti al cacao con crema di ricotta e gocce di cioccolato

Per la frolla:
220 g di farina 00
30 g di cacao amaro
150 g di burro a temperatura ambiente
2 tuorli
100 g di zucchero semolato
Preparazione: preparare la frolla (a mano o in planetaria) impastando con cura tutti gli ingredienti. Avvolgerla nella pellicola (o carta forno) e riporla in frigo per un’oretta. Nel frattempo prepariamo la crema.

Per la crema di ricotta:
300 g di ricotta cremosa
40 g di cacao amaro
100 g di zucchero a velo vanigliato
200 ml di panna fresca
q.b. gocce di cioccolato
Preparazione: porre la ricotta in una terrina, aggiungere lo zucchero, il cacao e lavorare con un cucchiaio di legno. Montare la panna ed inserirla delicatamente al composto.

Trascorso il tempo di riposo snervare la frolla, lavorandola un po’ con le mani, quindi stenderla sul piano di lavoro infarinato, tagliarla con una formina tonda o con una margherita ed infilare i ritagli negli stampini della teglia da muffin (non occorre imburrare). Ne ho riempito due teglie, quindi 24 tartellette Bucherellarle con una forchetta quindi infornare in preriscaldato ventilato a 160° per 15 minuti. Consiglio di lasciarle raffreddare un po’prima di rimuoverle dagli stampini.

Riempire la saccapoche, munita di bocchetta a stella, con la crema e farcire i cestinetti ormai freddi. Cospargere di gocce di cioccolato e decorare a piacere. Dose per 24 cestinetti.

Tartellette cioccocaffè con crema bianca alla nocciola

Tartellete cioccocaffè con crema bianca alla nocciola.jpg

Per la frolla:
200 g di farina 00
25 g di cacao amaro
160 g di burro morbido
3 tuorli
1 cucchiaino di lievito
1 bacca di vaniglia
100 g di zucchero
1 cucchiaino di caffè solubile

Inoltre occorrono:
q.b. crema bianca alla nocciola
q.b. granella di nocciola
q.b. nocciole intere sgusciate

Procedimento: preparare la frolla amalgamando tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo, quindi riporlo in frigo per un’oretta.

Trascorso il tempo di riposo infarinare il piano di lavoro e stendere l’impasto col mattarello (meno di mezzo cm di spessore). Coppare con una formina dai bordi dentellati (da 8 cm di diametro) e sistemare ciascun pezzo negli appositi stampi della teglia da muffins ottenendo cosi 18 piccoli contenitori di frolla. Bucherellare i fondi con una forchetta ed infornare per 10-12 minuti a 160°. Quando saranno cotti e belli freddi riempirli con la crema alla nocciola e decorarli con la granella e delle nocciole intere.