Tag Archives: Pasta

Orecchiette fresche con salsiccia e piselli

Orecchiette fresche con salsiccia e piselli

400 g di orecchiette fresche
300 g di salsiccia
600 g di passata di pomodoro
2 cucchiai di soffritto (carotina, cipollina, costina di sedano)
alcune foglie di basilico
q.b. olio extravergine d’oliva
½ bicchiere di vino bianco secco
½ bicchiere d’acqua
200 g di piselli
q.b. sale
q.b. parmigiano (grattugiato al momento)

Preparazione: scaldare due cucchiai d’olio e aggiungere il soffritto. Dopo una leggera rosolatura unire la salsiccia, tagliata a piccoli pezzi. Farla tostare per benino quindi aggiungere il vino e lasciar sfumare. Unire i piselli, ½ bicchiere d’acqua, un pizzico di sale, coprire e far cuocere una decina di minuti quindi unire la passata, aggiustare di sale e far andare a fuoco lento ancora per 15 minuti. Aggiungere il basilico, spezzettato con le dita, negli ultimi minuti di cottura. Cuocere le orecchiette in abbondante acqua, leggermente salata, quindi scolare, condire col sugo e spolverizzare di parmigiano. Dose per 4-5 persone.

Annunci

Pappardelle al ragù di cinghiale

Pappardelle al ragù di cinghiale

400 g di pappardelle  (per farle in casa occorre 1 uovo ogni 100 g di farina)
500 g di polpa di cinghiale
500 ml di vino Cannonau
800 ml di passata di pomodoro
q.b. aromi vari e spezie ( cipolla, carota, sedano, alloro, salvia, rosmarino, ginepro, pepe misto in grani, prezzemolo, aglio)
q.b. olio evo
q.b. sale
q.b. parmigiano grattugiato

Preparazione: in una terrina versare il vino, gli aromi, le spezie ed infine la carne. Lasciar marinare per almeno dodici ore. Trascorso il tempo, recuperare la carne (buttare via la marinata con tutti gli aromi) asciugarla per bene e tagliarla a piccolissimi pezzi (a me viene quasi tritata). In un tegame scaldare un po’ d’olio e far rosolare 2 cucchiai di cipolla, carota, sedano e prezzemolo precedentemente tritati finemente. Aggiungere il trito di carne e tostarlo a fuoco vivace per qualche minuto.  Unire la passata, un bicchiere colmo d’acqua e il sale quindi coprire e lasciar cuocere a fuoco lento per almeno 2 ore. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata quindi condirla col ragù di cinghiale e una spolverata di parmigiano.

Dose per 4-5 persone

Trofie al pomodoro con cotto e fiori di zucca

Trofie al pomodoro con cotto e fiori di zucca

300 g di trofie fresche
15 fiori di zucca
4 pomodori a grappolo (spellati e ridotti a dadini)
100 g di prosciutto cotto a cubetti
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
1 scalogno
q.b. olio evo
q.b. sale
q.b. pepe
qualche foglia di basilico (a piacere)

Preparazione: eliminare il pistillo e la parte verde dai fiori di zucca, sciacquarli, asciugarli con carta assorbente e tenerli da parte. Rosolare dolcemente lo scalogno, precedentemente ridotto a dadini, quindi aggiungere il cotto, i pomodori, il concentrato, sale, pepe e lasciar andare per due minuti. Unire i fiori di zucca e lasciarli appassire per mezzo minuto. Lessare le trofie e condirle col preparato saltandole nella padella. Aggiungere un filo di olio a crudo e servire subito. Dose per 4 persone.