Daily Archives: 10 maggio 2017

Farfalle con crema di scampi e melanzane

Farfalle con crema di scampi e melanzane

300 g di farfalle
600 g di scampi
1 cipolla
1 carota
1 costa di sedano
1 scalogno piccino
1 cucchiaio di prezzemolo tritato finemente
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino (a piacere)
12 pomodorini ciliegini o pachino
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale


Preparazione: lavare gli scampi, staccare le teste, eliminare il carapace, il budellino e mettere le code da parte in un piattino. Tenere 4-5 scampi interi per decorare i piatti. Scaldare alcuni cucchiai d’olio in una casseruola e buttarci dentro carota, sedano e cipolla tagliati grossolanamente. Aggiungere le teste (consiglio di schiacciarle così che rilascino tutto il loro sapore) e rosolate il tutto. Riempire d’acqua (poco oltre la metà) e portare a bollore. Scottare per un minuto i gamberi che userete per decorare i piatti. Nel frattempo lavare i pomodorini, inciderli con una piccola croce e buttarli per un minuto dentro il liquido bollente. Trascorso il minuto, recuperarli e tuffarli nell’acqua fredda (questa operazione richiede solo due minuti e vi aiuterà ad eliminare velocemente la buccia dai pomodorini) quindi spellarli e tagliarli a pezzetti. Scaldare un po’ d’olio in una padella e farci imbiondire l’aglio, il peperoncino e lo scalogno tagliato finissimo. Eliminare l’aglio, versarci dentro i pomodorini, il prezzemolo, il sale e le code di scampi tagliate a pezzetti. Due minuti (non di più) di cottura a fuoco vivace quindi spegnere e tenere da parte. Tagliare la melanzana a piccoli cubetti e farla tostare con poco olio e un po’ di sale in un’ampia padella, dovrà risultare morbida dentro e bella croccante all’esterno.
Filtrare il brodo ottenuto con le teste degli scampi e utilizzarlo per cuocere le farfalle. Salare e aggiungere acqua se occorre. Versare pomodorini e code di scampi in un bicchiere, aggiungere due cucchiai di olio (anche un cucchiaio d’acqua di cottura se serve) ed emulsionare col minipimer fino ad ottenere una crema. Scolare le farfalle, belle al dente, condirle con la crema, le melanzane e servirle con un giro d’olio a crudo, un poco di prezzemolo tritato finemente e alcuni scampi interi. Dose per 4-5 persone.

Annunci

Tiramisù al limoncello

Tiramisù al limoncello

Tiramisù al limoncello 2

Per questa preparazione ho usato come base una pasta biscotto.
Per la base:
6 uova medie (circa 310 g)
150 g di farina 00
150 g di zucchero semolato
1 baccello di vaniglia
scorza grattugiata di 1 limone bio
Preparazione: montare le uova con lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere una massa chiara e spumosa. A questo punto, a macchina spenta, inserire la farina setacciata mescolando con un cucchiaio dal basso verso l’alto. Versare il composto sulla placca da forno e livellare con una spatola. Infornare in preriscaldato a 180° in modalità statica ed infornare per 10-12 minuti.

 

Per la crema al mascarpone:
3 uova
6 cucchiai rasi di zucchero
500 ml di panna da montare
250 g di mascarpone
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o la vaniglia che avete a disposizione)
3 cucchiai di limoncello
Preparazione: mettere le uova e lo zucchero in un tegamino e portare a 40° circa (qualche minuto). Versare in planetaria e montare molto bene. A parte, montare la panna con il mascarpone aromatizzando il tutto con la vaniglia e il limoncello. Amalgamare bene i due composti stando attenti a non smontare la massa.

Per la bagna:
200 ml di acqua
300 g di zucchero semolato
100 ml di limoncello
Preparazione: versare l’acqua in un tegamino, aggiungere lo zucchero e portare sul fuoco. Lasciar sciroppare per alcuni minuti quindi spegnere e far raffreddare. Quando lo sciroppo sarà freddo aggiungere il limoncello e mescolare bene.

Con un coltello a seghetto eliminare la parte superiore del dolce (per consentire alla bagna di penetrare per bene) tagliarlo in quadrati (in base a quanti strati volete farlo) e iniziare ad assemblare il dolce. Primo strato di pds, generosa spennellata di bagna, farcia al mascarpone, grattata di scorza di limone e proseguire allo stesso modo fino a completare il dolce.

Churros senza uova e senza burro

Churros

300 g di farina 00
300 ml di acqua
3 cucchiai di olio di mais
½ cucchiaino di lievito per dolci istantaneo
1 pz di sale
q.b. olio d’arachide per friggere
q.b. cannella in polvere
q.b. zucchero semolato


Preparazione: in tegame a fondo spesso, versare l’acqua, l’olio, il sale e portare ad ebollizione. A questo punto versare tutta la farina, il lievito e girare energicamente con un cucchiaio di legno. Continuare a girare finché si andrà a formare una palla che si staccherà dalle pareti. Trasferire il composto in una saccapoche, munita di bocchetta a stella, e spremere dei pezzi di impasto (decidete voi quanto lunghi devono essere) dentro l’olio bollente. Toglierli dall’olio quando raggiungono una bella doratura quindi metterli su carta assorbente. Preparare un piatto con zucchero e cannella, passarci i churros e metterli sul piatto di servizio. Sono ottimi anche intinti in una leggera ganache al cioccolato.